Go back


Delitto e castigo

by Fëdor Dostoevskij



Pagina 38 - 6 oktober 2018
È solo da un mese che ho imparato a dar voce ai miei pensieri, standomene disteso in un angolo per giorni e giorni...


Pagina 38 - 6 oktober 2018
ben presto egli cadde in una profonda meditazione, anzi, per essere più precisi, in una specie di torpore


Pagina 40 - 6 oktober 2018
nonostante tutta l'ironia con cui criticava, parlando a se stesso, la propria impotenza e indecisione, si era abituato persino a considerare quella fantasticheria mostruosa come un'azione


Pagina 79 - 12 oktober 2018
pane e sale in comune, ma quanto al tabacco, ciascuno per conto suo, come dice il proverbio.


Pagina 93 - 12 oktober 2018
Soprattutto lo interessavano i fiori, li osservò più a lungo d'ogni altra cosa.


Pagina 93 - 12 oktober 2018
I sogni di un malato sono caratterizzati spesso da straordinario rilievo, vividezza ed eccezionale somiglianza con la realtà.


Pagina 106 - 12 oktober 2018
Una sola morte, e cento vite in cambio: ma questa è matematica!


Pagina 113 - 12 oktober 2018
A niente egli credeva così poco come alle sue decisioni definitive; in effetti, quando il momento venne, tutto si svolse in modo completamente diverso, quasi fortuito e addirittura inaspettato.


Pagina 123 - 12 oktober 2018
Un pensiero increscioso, oscuro, andava nascendo in lui: il pensiero d'essere pazzo e di non potere, a quel punto, né ragionare né difendersi; e che forse ciò che bisognava fare non era affatto ciò che stava facendo...


Pagina 167 - 13 oktober 2018
Già, proprio così; una persona onesta e sensibile si lascia andare alla sincerità, e un uomo d'affari ascolta e pappa, preparandosi a pappare anche te.


Pagina 201 - 13 oktober 2018
Negli ultimi tempi, qualcosa l'aveva spinto a gironzolare per quei luoghi, quando si sentiva disgustato, «per sentirsi ancor più disgustato».


Pagina 230 - 14 oktober 2018
Scendeva adagio, senza fretta; era in preda alla febbre e, senza rendersene conto, alla nuova e incoercibile sensazione di una vita generosa e possente affluita di colpo in lui. Era una sensazione simile a quella di un condannato a morte, al quale inopinatamente si annunci la grazia.


Pagina 233 - 14 oktober 2018
Forza, forza ci vuole; senza forza non otterrai niente; e la forza bisogna saperla conquistare con la forza stessa: ecco quello che loro non sanno


Pagina 244 - 14 oktober 2018
Potete non crederci, ma quelli vogliono la distruzione totale della personalità, e ci provano un gran gusto! L'importante è non essere se stessi, assomigliare il meno possibile a se stessi! Questo, per loro, è il vertice della civiltà. Almeno lo esprimessero in qualche maniera originale; invece...


Pagina 244 - 14 oktober 2018
Mi piace, quando si dicon corbellerie! Dire corbellerie è l'unico privilegio umano nei confronti di tutti gli altri esseri viventi. A furia di dirne, si arriva alla verità. Si è uomini appunto perché si dicono corbellerie; non si è mai raggiunta nessuna verità senza aver prima sbagliato quattordici volte, e forse anche centoquattordici; a suo modo, è una cosa onorevole. Mentre noi, non siamo nemmeno capaci di sbagliare col nostro cervello! Sparale grosse, ma che sia farina del tuo sacco: e io ti vorrò un bene dell'anima. Spararle grosse a proprio modo, è quasi meglio che dir la verità al modo altrui; nel primo caso sei un uomo, nel secondo sei solo un pappagallo! La verità non scappa mai, mentre c'è il pericolo di imprigionare la vita; gli esempi non mancano.


Pagina 248 - 14 oktober 2018
Sebbene quest'ultima avesse già quarantatré anni, il suo volto serbava ancora tracce della bellezza d'un tempo; per di più, essa sembrava molto più giovane dei suoi anni, come accade quasi sempre alle donne che riescono a conservare sino alla vecchiaia la freschezza dello spirito e delle sensazioni e un'onesta, pura fiamma del cuore. Conservare queste cose, lo diciamo per inciso, è l'unico mezzo per non perdere la propria bellezza nemmeno da vecchi.


Pagina 249 - 14 oktober 2018
Quanto al malato, disse d'averlo trovato, poco prima, in uno stato abbastanza buono. Secondo quanto aveva potuto osservare, la malattia del paziente, oltre alle cattive condizioni materiali degli ultimi mesi, era dovuta a cause di carattere morale. «È, per così dire, il prodotto di molte complesse influenze morali e materiali, ansie, timori, preoccupazioni, di certe idee... e d'altro ancora.»


Pagina 253 - 14 oktober 2018
In vino veritas, ed ecco che tutta la verità era venuta a galla, cioè era venuto a galla tutto il fango del suo cuore invidioso e grossolano!


Pagina 255 - 14 oktober 2018
Che diavolo! Se non si possono dare ordini a un paziente, come si fa a curarlo?


Pagina 264 - 14 oktober 2018
«Quella regina,» pensava, «che in prigione si rattoppava le calze, avrà certo avuto, in quei momenti, un'aria da vera regina più che in mezzo alle feste e alle cerimonie più sfarzose.»


Pagina 266 - 14 oktober 2018
La luce ben presto svanì, ma la sofferenza rimase


Pagina 271 - 14 oktober 2018
Per aiutare gli altri, occorre prima avere il diritto di farlo; altrimenti: “Crevez, chiens, si vous n'êtes pas contents!”»


Pagina 279 - 14 oktober 2018
È un uomo intelligente, ma per agire in maniera intelligente l'intelligenza non basta.


Pagina 282 - 14 oktober 2018
Era un visetto, il suo, magro magro e pallido, abbastanza irregolare e aguzzo, e aguzzi erano il nasino e il mento. Non si sarebbe neanche potuto dire ch'era carina, ma i suoi occhi celesti, in compenso, erano così limpidi, e quando si animavano l'espressione del viso diventava così buona e semplice che involontariamente ci si sentiva attratti verso di lei.


Pagina 284 - 14 oktober 2018
«Dùne?ka! Pensa soltanto in che situazione ci troviamo! Cosa accadrà, se Pëtr Petròvi si tirerà indietro?» si lasciò imprudentemente scappare di bocca la povera Pulchèrija Aleksàndrovna. «Vorrà dire che non vale niente!» rispose Dùne?ka in tono brusco e sprezzante.


Pagina 286 - 14 oktober 2018
Gente felice quella che non ha nulla da chiudere a chiave!


Pagina 289 - 14 oktober 2018
Ma guarda un po' come


Pagina 289 - 14 oktober 2018
quest'idea si è conficcata nei loro cervelli! Ecco qua uno che si farebbe mettere in croce per me, eppure è molto contento che sia chiaro perché nel delirio parlavo di anellini! La cosa ha proprio messo radici nella loro testa!...


Pagina 290 - 14 oktober 2018
La farfalla vola da sé sulla candela... Mi batte il cuore: questo sì che è male!...


Pagina 300 - 14 oktober 2018
Con la sola logica non si può scavalcare d'un salto la natura ! La logica può prevedere tre casi, mentre ce n'è un milione!


Pagina 302 - 14 oktober 2018
In una parola, se ben ricordate, si allude al fatto che al mondo esistono certi individui i quali possono... cioè, non è che possano soltanto, ma hanno pieno diritto di compiere ogni specie di iniquità e di delitti, e la legge, per loro, è come se non fosse mai stata scritta.


Pagina 304 - 14 oktober 2018
Vale anzi la pena di osservare che la maggior parte di questi benefattori e fondatori della società umana furono dei terribili spargitori di sangue.


Pagina 309 - 15 oktober 2018
La sofferenza e il dolore sono sempre inevitabili per una coscienza sensibile e per un cuore profondo. Gli uomini veramente grandi, secondo me, devono provare una gran tristezza su questa terra


Pagina 319 - 15 oktober 2018
Un vero distruttore, al quale tutto è lecito, mette a sacco Tolone, compie una strage a Parigi, dimentica l'esercito in Egitto, spreca mezzo milione di uomini nella spedizione di Mosca, se la cava con un gioco di parole a Vilna; e dopo che è morto gli innalzano statue; tutto gli è lecito, dunque. Si vede proprio che uomini così non sono fatti di carne, ma di bronzo!


Pagina 319 - 15 oktober 2018
L'estetica non lo consente: “Napoleone, andarsi a ficcare sotto il letto di quella vecchietta! Eh, che schifo!...”


Pagina 319 - 15 oktober 2018
non è una persona, quella che ho ucciso, ma un principio! Già: il principio l'ho ucciso però l'ostacolo non l'ho superato, sono rimasto al di qua... Soltanto di uccidere sono stato capace, e, a quanto pare, nemmeno questo


Pagina 319 - 15 oktober 2018
mi è riuscito molto bene...


Pagina 319 - 15 oktober 2018
Perché mai, poco fa, quel balordo di Razumìchin se la prendeva con i socialisti? Gente laboriosa, industriosa; si interessano della felicità generale... No, la vita mi vien data una volta sola, e non me la restituiranno mai più: non voglio aspettare la “felicità universale”, io... Voglio vivere davvero se no è meglio non vivere affatto.


Pagina 320 - 15 oktober 2018
sono un pidocchio estetizzante


Pagina 321 - 15 oktober 2018
Obbedisci, tremante creatura, e non aver desideri, perché queste non sono cose per te!...


Pagina 323 - 15 oktober 2018
Restava lì in piedi e attendeva; attese a lungo, e più alto era il silenzio della luna, più forte gli batteva il cuore, sino a dolergli. E sempre quel silenzio.


Pagina 326 - 15 oktober 2018
La ragione, infatti, è al servizio della passione; in fin dei conti, forse, io facevo ancor più il mio male che il suo!...


Pagina 335 - 20 oktober 2018
I fantasmi sono, in un certo senso, brandelli e frammenti di altri mondi, un barlume di essi. L'uomo sano, naturalmente, non è il caso che li veda, perché l'uomo sano è un uomo terreno, e quindi non deve vivere che la vita di questo mondo, per ragioni di ordine e di pienezza. Ma appena si ammala, appena nel suo organismo è turbato il normale ordine terreno, subito comincia a manifestarsi la possibilità di un mondo diverso; e quanto più l'individuo è malato, tanto maggiori sono i contatti con quest'altro mondo, cosicché, una volta morto del tutto, l'uomo passa direttamente in un altro


Pagina 335 - 20 oktober 2018
mondo.” È molto tempo che ragiono su queste cose.


Pagina 346 - 21 oktober 2018
Certe offese, Avdòtja Romànovna, anche volendolo, non si possono dimenticare. In ogni cosa c'è un limite che è pericoloso oltrepassare, perché, una volta che si è dall'altra parte, è impossibile tornare indietro.


Pagina 369 - 22 oktober 2018
era giovane, incline alle astrazioni e quindi crudele


Pagina 399 - 18 november 2018
Siete acuto, molto acuto. Notate tutto! Un ingegno veramente vivace! E andate sempre a toccare la corda più comica...


Pagina 409 - 3 december 2018
Apparteneva a quella sconfinata ed eterogenea schiera di individui banali, di aborti malaticci e di tipi bizzarri che hanno studiato male un po' di tutto


Pagina 414 - 3 december 2018
Abbiamo fatto molti progressi nelle nostre convinzioni. Neghiamo un maggior numero di cose!


Pagina 415 - 3 december 2018
Noi cerchiamo la libertà della donna, mentre voi avete in testa una cosa sola...


Pagina 424 - 28 december 2018
Era tipico di Katerìna Ivànovna dipingere subito chiunque le capitasse sottomano con i colori più belli e più smaglianti, coprirlo di lodi al punto che qualcuno si sentiva perfino a disagio, inventare a suo favore le più varie circostanze, del tutto inesistenti, credendo lei stessa in piena sincerità e buona fede alla loro esistenza, per poi d'un tratto disilludersi, troncare i rapporti, insultare e scacciare in malo modo la persona dinanzi alla quale, poche ore prima, si era letteralmente prosternata. Era facile al riso, allegra e pacifica di natura, ma in seguito alle incessanti disgrazie e avversità aveva cominciato a volere e a pretendere con tanta frenesia che tutti vivessero in pace e letizia, e non si permettessero di vivere altrimenti, che la più lieve dissonanza nella vita, il minimo insuccesso, la mettevano subito in uno stato di esaltazione; e in un baleno, dopo le più luminose speranze e fantasie, cominciava a maledire il destino, a rompere e a gettare per terra tutto ciò che le capitava sottomano, e a battere la testa contro il muro.


Pagina 426 - 28 december 2018
senza alcun calcolo, in


Pagina 426 - 28 december 2018
maniera del tutto disinteressata e, diciamo così, per esuberanza di cuore


Pagina 454 - 28 december 2018
Ma io non posso conoscere le intenzioni della Divina Provvidenza... Perché voi mi domandate ciò che non si deve domandare? Perché mi fate delle domande inutili? Come è possibile che ciò dipenda dalla mia decisione? E chi mi ha dato il potere di giudicare quali persone debbano vivere e quali no?


Pagina 454 - 28 december 2018
Possibile che siate venuto solo per tormentarmi?


Pagina 456 - 28 december 2018
Con quell'ultimo sguardo disperato voleva leggergli in fondo all'anima, per tentare di cogliervi almeno un'ultima speranza.


Pagina 459 - 28 december 2018
Sònja, non dimenticarlo: il mio cuore è cattivo; questo può spiegare molte cose.


Pagina 461 - 28 december 2018
che gusto c'è a rinunciare a tutto per tutta la vita, a doversi sempre voltare da un'altra parte


Pagina 463 - 28 december 2018
«Allora, Sònja, finalmente capii,» proseguì Raskòlnikov in tono esaltato, «che il potere spetta solo a chi osa chinarsi per raccoglierlo.


Pagina 469 - 30 december 2018
ma lo sapete, voi, che a Parigi sono già stati effettuati esperimenti molto seri sulla possibilità di guarire i pazzi con la semplice persuasione e la logica? C'era un professore, morto da poco, uno scienziato serio, il quale era convinto che si potessero curare proprio così. La sua idea fondamentale era che nell'organismo del pazzo non c'è una vera e propria perturbazione, e che la pazzia è, per così dire, un errore di logica, un errore di giudizio, un punto di vista sbagliato sulle cose. Egli confutava gradatamente gli argomenti del malato e, immaginatevi un po', riusciva a ottenere dei risultati! Ma siccome si serviva anche di certe docce, sui risultati di questa cura sussistono, naturalmente, dei dubbi...


Pagina 471 - 30 december 2018
Naturalmente, non poteva e nemmeno voleva preoccuparsi della sua salute; ma tutto quell'incessante affanno, tutto quell'orrore spirituale non potevano passare senza lasciare traccia. E se non si trovava ancora a letto con una febbre cerebrale, forse era perché proprio quella continua ansia interiore contribuiva, per ora, a tenerlo in piedi e in piena coscienza, ma in modo certo artificioso e provvisorio. Raskòlnikov vagava senza meta. Il sole era ormai al tramonto.


Pagina 472 - 30 december 2018
Ecco, con questi assurdi malesseri puramente fisici, che derivano magari da un qualsiasi tramonto, cerca di non commettere qualche sciocchezza!


Pagina 484 - 6 januari 2019
A volte cadeva in preda a un'angoscia morbosa e torturante, che degenerava addirittura in timor panico.


Pagina 498 - 6 januari 2019
Con cento conigli non si potrà mai fare un cavallo, con cento sospetti non si avrà mai una prova, dice un proverbio inglese.


Pagina 503 - 6 januari 2019
ha ucciso, però si considera un uomo onesto, rispetta il suo prossimo, va in giro con un'aria di angelo pallido...


Pagina 507 - 6 januari 2019
abbandonatevi alla vita, senza ragionare


Pagina 507 - 6 januari 2019
Abbiate cuore, e un po' meno paura.


Pagina 507 - 6 januari 2019
Vi spaventa il grande compito che avete davanti a voi? No, a questo punto aver paura è vergognoso. Una volta compiuto un passo simile, bisogna farsi forza.


Pagina 507 - 6 januari 2019
Lo so, lo so che non ci credete, ma, parola mia, la vita vi porterà in salvo.


Pagina 508 - 6 januari 2019
Diventate un sole e tutti vi vedranno. Un sole, prima di tutto, dev'essere un sole.


Pagina 509 - 6 januari 2019
Perché la sofferenza, Rodiòn Romànovi , è una grande cosa; non state a badare se io son diventato grasso, non importa, lo so anche così, non ridete delle mie parole; nella sofferenza c'è un'idea. Nikòlka ha ragione.


Pagina 509 - 6 januari 2019
Be', arrivederci... Vi auguro buoni pensieri e buone azioni!


Pagina 512 - 6 januari 2019
Raskòlnikov si era affaticato la mente al punto da non poter ormai risolvere problemi siffatti se non in un modo solo: «Allora, lo ucciderò,» pensò con fredda disperazione.


Pagina 515 - 6 januari 2019
È difficile trovare da qualche altra parte tanti elementi cupi, violenti, inspiegabili che influiscano sull'anima dell'uomo come qui a Pietroburgo.


Pagina 521 - 6 januari 2019
non sapete fino a che punto di inebetimento può innamorarsi una donna?


Pagina 521 - 6 januari 2019
Ma una donna intelligente e una donna gelosa sono la stessa cosa, e questo è il guaio.


Pagina 523 - 6 januari 2019
Pur con tutta la sua naturale ripugnanza nei miei confronti e questa mia aria cupa e scostante, alla fine Avdòtja Romànovna provò verso di me un senso di pietà, di compassione per un uomo finito. Ora, quando il cuore di una fanciulla prova pietà, naturalmente corre il più grave dei pericoli. Le vien voglia di “salvarti” a tutti i costi, di ricondurti alla ragione, di resuscitarti, di spingerti verso più nobili fini, di indirizzarti verso una vita nuova e una nuova attività... Be', è risaputo quante fantasticherie si possono fare in proposito. Io capii subito che l'uccellino stava volando da sé nella rete e, a mia volta, mi preparai a dovere.


Pagina 531 - 6 januari 2019
la gioventù istruita, a causa dell'ozio, si consuma in sogni irrealizzabili e si rovina con le teorie


Pagina 535 - 6 januari 2019
Se è come penso, andate e dichiarate alle autorità che vi è andata così e così, che vi è capitato un caso curioso: nella teoria è saltato fuori un piccolo sbaglio! Se invece siete convinto che non si può origliare alle porte, ma si possono far fuori le vecchiette con la prima cosa che capita sotto mano, a nostro piacere, allora sbrigatevi ad andarvene in America!


Pagina 535 - 6 januari 2019
Capisco quali sono i problemi che vi affliggono. Problemi morali, non è vero? I problemi del cittadino e dell'uomo? E voi lasciateli perdere! Tanto, a cosa vi servono in questo momento? Eh, eh!


Pagina 571 - 6 januari 2019
un'utilità relativamente incommensurabile...


Pagina 572 - 6 januari 2019
Non piangere per me: cercherò di essere coraggioso e onesto per tutta la vita, anche se sono un assassino. Forse prima o poi sentirai parlare di me.


Pagina 572 - 6 januari 2019
A che scopo tutte queste prove assurde? A cosa servono? Capirò forse meglio la vita dopo vent'anni di lavori forzati, logorato dai patimenti, dall'idiozia, dall'impotenza della vecchiaia? A cosa mi servirà, allora, la vita? Ma se è così, perché accetto di vivere, ora?


Pagina 573 - 6 januari 2019
Eccoli qui: vanno e vengono su e giù per la strada, e sì che ciascuno di loro, per la sua stessa natura, è un mascalzone e un bandito; o, peggio ancora, un idiota! Ma se non mandassero me ai lavori forzati, tutti quanti si infurierebbero, pieni di nobile sdegno! Oh, come li odio!


Pagina 577 - 6 januari 2019
Si guardava attorno avidamente, osservando ogni oggetto con attenzione ma senza riuscire a concentrarsi su nulla; tutto gli sfuggiva.


Pagina 580 - 6 januari 2019
«Se proprio devo vuotare questo calice, che differenza fa? Più amaro è, tanto meglio.»


Pagina 581 - 6 januari 2019
Oh, santissimo Iddio! Quale letterato, quale studioso, all'inizio, non si è comportato da originale?


Pagina 581 - 6 januari 2019
Purché uno sia di buona famiglia, tutto il resto può procurarselo con il talento, la cultura, l'intelletto, il genio!


Pagina 581 - 6 januari 2019
Un ragazzaccio sventato, ecco tutto; forse poteva anche autorizzare qualche speranza, ma andate un po' a fidarvi della nostra gioventù brillante!


Pagina 592 - 6 januari 2019
Tuttavia, viveva in modo così misero e primitivo non intenzionalmente, per una specie di programma, ma semplicemente per trascuratezza e indifferenza verso le proprie condizioni di vita.


Pagina 594 - 6 januari 2019
L'esistenza pura e semplice non gli era mai bastata; aveva sempre voluto qualcosa di più. E forse, proprio per la violenza dei suoi desideri si era considerato, allora, un uomo al quale era lecito più che agli altri.


Pagina 594 - 6 januari 2019
«In che cosa, in che cosa,» pensava, «la mia idea era più stupida di altre idee e teorie che pullulano e si scontrano da che mondo è mondo? Basta esaminare la cosa con uno sguardo scevro dalla banale logica quotidiana, libero, audace, e allora, ne sono certo, la mia idea non sembra affatto così... strana. Oh, negatori e sapientoni da quattro soldi, perché vi fermate a mezza strada? Per quale suo particolare aspetto il mio atto vi sembra dunque così mostruoso?» andava meditando. «Perché è un misfatto? Ma cosa significa la parola misfatto? La mia coscienza è tranquilla. Certo, è stato commesso un crimine; certo, è stata violata la lettera della legge ed è stato versato del sangue. E allora, in cambio di questa lettera della legge prendetevi la mia testa... e che sia finita! In questo caso, però, anche molti benefattori dell'umanità, che non hanno ereditato il potere ma se lo sono preso, avrebbero dovuto esser giustiziati fin dai loro primissimi passi. Ma quegli uomini hanno saputo resistere al peso delle loro azioni, e quindi hanno ragione, mentre io non ho saputo resistere e, quindi, non avevo il diritto di permettermi un'azione del genere.»


Pagina 600 - 6 januari 2019
Tutti e due erano pallidi e magri, ma sui loro volti sbiancati dalla malattia splendeva già la luce di un futuro diverso, di una completa rinascita, di una vita nuova. Li aveva risuscitati l'amore: il cuore dell'uno, ormai, racchiudeva un'inesauribile sorgente di vita per il cuore dell'altro.


Pagina 600 - 6 januari 2019
Li aveva risuscitati l'amore


Pagina 601 - 6 januari 2019
Quella sera, tuttavia, non gli era possibile pensare a lungo a una sola cosa, né concentrarsi in un solo pensiero; non riusciva a ragionare su nessun problema: poteva soltanto sentire... Alla dialettica era subentrata la vita


Pagina 619 - 6 januari 2019
La setta dei «fuggiaschi» si chiamava così perché i suoi membri si allontanavano dalla comunità quando si sentivano vicini a morire.